Intervista all’utente Simon’s Food

A tu per tu con il misterioso Simon’s Food, utente “misterioso” di Snapfood che ancora prima di approdare sulla nostra app già si divertiva a girare per trattorie, ristoranti e agriturismi italiani armato di block-notes e fotocamera.

Con base a Parma, Simon gestisce da anni un appassionato blog personale dedicato alle recensioni di prelibatezze, rigorosamente italiane, e nel suo girovagare ha pensato bene di compiere un passo extra: contribuire al passaparola degli annunci di lavoro pubblicati dai ristoratori in cerca di personale.

SIMON-SNAPFOOD

Cosa dice di te la tua Bio su SnapFood? Presentati in poche righe
Ciao a tutta la comunità di snapfood!Sono Simon un food blogger di Parma appassionato di cibo italiano. Con le mie esperienze dirette consiglio i posti migliori per qualità-prezzo. Entro, mangio, scatto e recensisco in maniera reale. Nessuno conosce la mia identità. Ogni giorno vi mostro piatti eccezionali che potrete provare nel locale recensito!

Come nasce la tua passione e l’idea di aprire un blog tutto tuo?
Nasce quasi per gioco, tra amici. Spesso fuori per cena, mi ritrovavo a provare locali a volte non conosciutissimi che consigliavo poi ad amici. Il riscontro era sempre positivo e questo li portava a contattarmi di frequente per avere pareri su altre location. Con grande sorpresa ho compreso che il mio gusto era molto apprezzato e le mie valutazioni erano alla portata di tutti. Hi così deciso, per migliorare i consigli, di abbinare delle foto dei piatti assaggiati con annesso il menù e i prezzi. Sono partito prima con un profilo Facebook Simon’s Food e poi ho aperto il blog www.simonitalianfood.com

C’è anche una fanpage su Facebook, vero? A quanti fans sei arrivato?
Oltre ai vari canali social seguiti da 20.000 utenti, (twitter, instagram, pinterest e snapfood ) ho una fanpage con 2500 followers, ma sono in continua crescita.

Ami anche stare ai fornelli o solo assaggiare quello che cucinano gli chef?
Bella domanda! In realtà sono uno dei pochi food blogger che non sa cucinare, ma che proprio per questo apprezza ancor di più mangiare bene e il lavoro degli chef!

Piatto preferito e piatto che non ami per niente?
Amo particolarmente risotti e tartufo, non amo invece le frattaglie

Tieni conto del rapporto tra qualità e prezzo, quando voti una portata?
Certo! è fondamentale. Se un piatto ha un prezzo elevato mi aspetto una qualità della materia, impiattamento e creatività che ne giustifichi il valore.

Cosa ti piace del progetto SnapFood e cosa aggiungeresti?
Snapfood sposa la mia filosofia, cioè consigliare un piatto assaggiato valorizzando il ristorante o lo chef. Io aggiungerei la possibilità di inserire il nome dello chef. Spesso le persone non sanno chi è l’autore di una delizia che assaggiano.

Quante foto hai pubblicato sulla nostra app?
Attualmente sono a 241.

Hai qualche consiglio pratico per gli altri utenti?
Per ottenere una fotografia dove i colori non sono alterati dalle luci attorno, chiedete ad un’amico mentre scattate di illuminarvi il piatto con una luce, es. la app torcia. La luce tenderà quindi a smorzare i colori gialli dei lampadari o lucernari solitamente presenti nel ristorante.